Il Cielo del Mese

 

Questa sezione mensile riporta, in ordine cronologico, tutti gli eventi che saranno osservabili nel mese in corso, da quelli più semplici, come le congiunzioni, a quelli più difficili, dove saranno necessari binocoli o telescopi per apprezzare appieno lo spettacolo. Gli eventi più notevoli sono accompagnati da una immagine ottenuta dal software StellariumTM, che aiuterà a prepararsi per quello che si potrà osservare nella realtà.

 

Aprile 2019

 

Il giorno 1° Aprile la Luna si troverà all’apogeo della sua orbita (punto più lontano dal nostro pianeta), ad una distanza di 405577 km.

 

Il 5 Aprile si avrà una Luna Nuova. Un periodo perfetto per osservare indisturbati oggetti di profondo cielo come nebulose o galassie.

 

Il 9 Aprile, la Luna (illuminata al 19%) sarà in congiunzione con la stella più luminosa della costellazione del Toro, Aldebaran. I due oggetti saranno separati da circa due gradi. L’ammasso stellare delle Pleiadi si troverà sulla destra del nostro satellite, e sarà facilmente identificabile anche ad occhio nudo.

 

Nella stessa sera, 9 Aprile il pianeta Marte (mag. +1.51) sarà in congiunzione con la Luna. Gli oggetti saranno distanti circa sei gradi, verso Ovest, dopo il tramonto.

 

Il 10 Aprile il pianeta Mercurio (mag. +0.30) sarà in congiunzione con il pianeta Venere (mag. -3.90). Gli oggetti saranno distanti circa cinque gradi, verso Est, prima dell’alba. Entrambi saranno bassi all’orizzonte, occorreranno cieli sgombri da ostacoli.

 

L’11 Aprile il pianeta Mercurio si troverà alla massima elongazione occidentale, rendendolo quindi facilmente avvistabile prima dell’alba. Per questa occasione, si troverà in congiunzione con il pianeta Venere, facilitando ulteriormente il suo avvistamento.

 

Il 12 Aprile la Luna sarà in fase di Primo Quarto, rimanendo visibile per la prima parte della notte.

 

Il 15 Aprile il pianeta Marte (mag. +1.55) si troverà in congiunzione con la stella più luminosa della costellazione del Toro, Aldebaran. I due oggetti saranno separati da circa sei gradi. L’ammasso stellare delle Pleiadi si troverà sulla destra del pianeta rosso, e sarà facilmente identificabile anche ad occhio nudo.

 

Il 15 Aprile, la Luna (illuminata all’82%) sarà in congiunzione con la stella più luminosa della costellazione del Leone, Regolo.

 

Il 16 Aprile il pianeta Venere (mag. -3.88) sarà in congiunzione con il pianeta Mercurio (mag. +0.13). Gli oggetti saranno distanti circa quattro gradi, verso Est, prima dell’alba.

 

Il 16 Aprile la Luna si troverà al perigeo della sua orbita (punto più vicino dal nostro pianeta), ad una distanza di 364209 km.

 

Il 19 Aprile si avrà la Luna Piena. Pink Moon (Luna Rosa) – Il nome di questa Luna Piena deriva dal fatto che durante questo mese vi erano le prime fioriture dei fiori della Primavera, il flox in particolare (una pianta ornamentale del genere delle Polemoniaceae) che possiede toni rosati. È anche nota come Sprouting Grass Moon (Luna della Prima Erba), oppure come Egg Moon (Luna dell’Uovo) o anche Fish Moon (Luna del Pesce).

 

Nella notte tra il 22 ed il 23 Aprile avremo il picco dello sciame meteorico delle Liridi, uno sciame minore. Il rateo orario zenitale teorico (ZHR : Zenithal Hourly Rate – il numero di meteore che in teoria sono avvistabili in un’ora di osservazione) di questo sciame non è molto elevato, parliamo di numeri che si orientano intorno alle 15/20 meteore all’ora.

Lo sciame ha origine dalla cometa C/1861 G1 Thatcher, che è su una orbita di 415 anni e tornerà visibile nei nostri cieli nel 2276. Lo stesso interseca la nostra atmosfera ad un angolo di circa 80° e una velocità di circa 46 km/s (circa 160000 km/h) e come detto può essere foriera di fireballs (con conseguenti dust trails) che sono decisamente spettacolari da osservare.

 

Il 23 Aprile il pianeta Urano sarà in congiunzione con il Sole, risultando quindi inosservabile.

 

Il 23 Aprile il pianeta Giove (mag. -2.40) sarà in congiunzione con la Luna, illuminata all’84%. Gli oggetti saranno distanti circa cinque gradi, verso SE, prima dell’alba.

 

Il 25 Aprile il pianeta Saturno (mag. +0.49) sarà in congiunzione con la Luna, illuminata al 67%. Gli oggetti saranno distanti circa sei gradi, verso SE, prima dell’alba.

 

Il 26 Aprile la Luna sarà in fase di Ultimo Quarto, rimanendo visibile per la seconda parte della notte.

 

Il 28 Aprile la Luna si troverà all’apogeo della sua orbita (punto più lontano dal nostro pianeta), ad una distanza di 404577 km.

 

 

Buone Osservazioni e Cieli Sereni a Tutti!

Giuseppe Petricca

error: Content is protected !!