Transiti Notevoli della Stazione Spaziale Internazionale – Marzo 2017

Appuntamento mensile con la rubrica che si occuperà di descrivere e fornire informazioni riguardo i passaggi visibili più importanti di due tra le più grandi opere ingegneristiche dell’uomo!


Sto parlando della Stazione Spaziale Internazionale (ISS): una stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica che si trova in orbita terrestre bassa, gestita come progetto congiunto da cinque diverse agenzie spaziali. Viene mantenuta ad un’orbita compresa tra i 278 km e i 460 km di altitudine e viaggia a una velocità media di 27743,8 km/h, completando 15,7 orbite al giorno, in poco più di 90 minuti ad orbita. È abitata continuativamente dal 2 novembre 2000; l’equipaggio, da allora, è stato sostituito più volte, rinnovandosi di missione in missione.




Qui di seguito invece, trovate un elenco riguardante i principali avvistamenti. Per tutti i transiti e gli avvisi al minuto invece potete recarvi sul canale Twitter @AstroPratica (che potete trovare e seguire sulla destra della pagina) e sul canale Facebook AstroPratica con messaggi dedicati.

La Stazione Spaziale Internazionale tornerà ad attraversare i nostri cieli al mattino, prima dell’alba. Per questo riportiamo i transiti maggiormente evidenti e luminosi visibili da gran parte della nazione in modo da valorizzare ogni sveglia nel mese che introduce la Primavera.
Il giorno 5 Marzo, dalle 05:37 alle 05:44 osservando da OSO a NE. La Stazione Spaziale Internazionale sarà ben visibile da tutto il nostro paese, con preferenza per il Centro-Nord, per una magnitudine massima di -3.3. Visibile senza alcun problema anche dai centri urbani più grandi.
Il giorno dopo, 6 Marzo, dalle 04:46 alle 04:52 osservando da ESE a ENE. La Stazione Spaziale Internazionale sarà ben visibile da tutto il nostro paese, principalmente dal Centro-Sud in un transito parziale. Magnitudine di picco a -3.0, appena uscita dall’ombra della Terra, che renderà facilmente visibile nel cielo del mattino.
Saltiamo di circa due settimane, arrivando al 20 Marzo, quando dalle 05:18 alle 05:27 e da NO a SE tutta Italia sarà nuovamente interessata dal transito. La magnitudine massima sarà di -3.3, e se osservata dal Centro, transiterà vicina a Vega (nella Lira) ed Arturo (nell’Aquila) durante il passaggio.
Ancora un transito parziale, visibile principalmente dal Centro-Sud, il 23 Marzo da ESE verso SE, dalle 04:20 alle 04:25. La ISS avrà una magnitudine di -3.0 al suo picco (appena uscita dall’ombra terrestre) e con il meteo favorevole non si avranno problemi ad avvistarla.

L’ultimo passaggio notevole, il giorno 28 Marzo, avverrà alla sera, dopo il tramonto, introducendo i transiti di Aprile. Visibile da tutta Italia, dalle 20:42 verso SO alle 20:49 verso ENE, con una magnitudine di picco di -3.4. Osservata dal Centro Italia, la ISS transiterà vicino alla costellazione di Orione, prossima al tramonto.

Giorno
Ora Inizio
Direzione
Ora Fine
Direzione
Magnitudine
05
05:37
OSO
05:44
NE
-3.3
06
04:46
ESE
04:52
ENE
-3.0
20
05:18
NO
05:27
SE
-3.3
23
04:20
ESE
04:25
SE
-3.0
28
20:42
ENE
20:49
ENE
-3.4

N.B. Le direzioni visibili per ogni transito sono riferite ad un punto centrato sulla penisola, nel Centro Italia, costa tirrenica. Considerate uno scarto ± 1-5 minuti dagli orari sopra scritti, a causa del grande anticipo con il quale sono stati calcolati

Buone Osservazioni a tutti!
G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!