La Levata Eliaca delle Pleiadi

Iniziamo direttamente con una fotografia, realizzata dall’autore lo scorso anno prima dell’alba, nella quale possiamo osservare la Levata Eliaca dell’ammasso stellare delle Pleiadi. Di poco sopra le montagne si notano chiaramente le Sette Sorelle, anche con qualche nube leggera nel cielo.

Cosa c’è di così interessante nel vedere le Pleiadi sorgere tuttavia? Non è un evento che sembra particolare, e certamente non è inconsueto.
Potreste avere ragione ma in questa occasione, proprio al Solstizio (il giorno in cui consiglio di fare questa osservazione) il sorgere di Messier 45 assume un significato tutto particolare, che va a risalire indietro nel tempo sino alle popolazioni primitive che abitavano la Terra.

Prima di andare oltre però, spendiamo un paio di parole sulla Levata Eliaca: questa definizione sta ad indicare il sorgere di un qualsiasi oggetto celeste (una stella, una costellazione, un pianeta, un ammasso, una nebulosa) poco prima dell’alba, e la sua conseguente visibilità per qualche tempo prima che la luce ‘ingolfi’ il cielo mattutino, dopo un periodo di non osservabilità.
Opposto a questa vi è il Tramonto Cosmico che apre il suddetto periodo di non visibilità.
Due definizioni che si vanno ad aggiungere per referenza sono la Levata Acronica, ovvero il sorgere ad est di un oggetto celeste al momento del tramonto del Sole e il Tramonto Acronico, suo esatto opposto.

Dove osservare? La direzione è verso Est Nord Est, e se i vostri orizzonti saranno completamente sgombri da ostacoli, potreste riuscire ad osservare anche il piccolo Mercurio. L’immagine di riferimento è calcolata per le ore 5 del mattino, quando le Pleiadi avranno raggiunto una elevazione buona rispetto al terreno, in rapporto all’aumentare della luce nel cielo.

Tornando al significato che noi esseri umani abbiamo dato alla Levata Eliaca delle Sette Sorelle: ad esempio, i Maori della Nuova Zelanda identificavano questo ammasso con il nome di Matariki, e per loro la Levata Eliaca dello stesso corrispondeva con l’inizio del nuovo anno. Identica considerazione, con solo piccole variazioni, per i Mapuche del Sud America, e anche per il popolo degli Aztechi, che abitavano in parte dell’odierno Messico.

Per chi volesse approfondire, questo è un link molto interessante di cui consiglio la lettura (in inglese): https://en.wikipedia.org/wiki/Pleiades_in_folklore_and_literature

Insomma, una levata prima dell’alba per realizzare uno scatto, o semplicemente per osservare una vista che rappresenta una importante connessione tra la miriade di popoli che hanno vissuto e vivono sul nostro pianeta e tra il loro presente, il nostro passato, ed il nostro presente! Cosa volere di più dall’Astronomia?

Buone Osservazioni a Tutti.
G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!