Saturno in opposizione per il 2015!

L’opposizione del Signore degli Anelli è tra due giorni, esattamente il 23 Maggio alle 03:22 ora italiana. Questi sono stati e saranno proprio i giorni e le settimane in cui il pianeta è nella migliore posizione per essere osservato dalla Terra: avremo infatti qualche ulteriore settimana di osservazioni ottimali, con il pianeta che raggiunge la massima elevazione nel cielo tra la mezzanotte e la prima ora del nuovo giorno.

Nella foto sopra possiamo vedere una ottima animazione in toni di grigio del pianeta ripresa dalla regione del Queensland, in Australia, dal professionista Anthony Wesley, circa due giorni fa. Questa è ovviamente ottenuta con strumentazioni ed esperienza (si riesce infatti a notare bene il famoso esagono presente al polo settentrionale del pianeta) ma anche con mezzi minori si possono apprezzare molti dettagli.
Come rintracciarlo, dato che ad occhio nudo appare simile ad una stella (solo con luce fissa)? La carta del cielo (creata con il software Stellarium) che potete vedere sotto si riferisce al giorno dell’opposizione intorno alle 23 ora italiana. Saturno si trova al confine tra le costellazioni dello Scorpione e della Bilancia, con una magnitudine pari a 0. Il pianeta si sta inoltre avviando verso l’afelio della sua orbita (punto più lontano dal Sole) che avverrà nel 2018, quindi è un po’ più lontano e un po’ più piccolo in dimensioni apparenti rispetto a quello che abbiamo potuto apprezzare lo scorso anno e in quelli passati.

Saturno è il secondo gigante gassoso sia per ordine di distanza dal Sole sia per grandezza, dopo Giove. I suoi anelli, tuttavia, sono qualcosa che lo rende unico! Altri giganti hanno dei sistemi di anelli, ma nessuno come quelli di Saturno, e lo rendono facilmente individuabile anche a bassi ingrandimenti. 
Se osserviamo infatti con un binocolo da 10x in su, puntando qualsiasi altro oggetto vedremmo un qualcosa di puntiforme. Se puntiamo Saturno, invece, potremo notare una forma oblunga e ovale, a causa degli stessi anelli. Con piccoli telescopi riusciremo ad intuire la forma sferica del pianeta, e vedremo quando le condizioni del cielo sono buone, qualche dettaglio in più degli anelli. Non molto, ma comunque sempre una vista affascinante, specie se è la prima volta che lo si osserva.
Con telescopi di media grandezza e in buone condizioni di cielo si riesce facilmente a distinguere la separazione maggiore tra gli anelli stessi, la Divisione di Cassini, evidente nell’immagine di apertura.
Il pianeta sarà ancora in ottima posizione per osservazioni e fotografie per le settimane e i mesi a seguire, almeno fino alla fine di Giugno/inizio di Luglio. Quindi potete pianificare con calma tutte le vostre sessioni di osservazione, e nel caso, organizzare serate con amici per mostrare anche a loro questa meraviglia assoluta del nostro Sistema Solare.
Concludo con una fotografia presa dalla sonda Cassini, in orbita al pianeta da molti anni, e che ci ha regalato innumerevoli immagini stupende come questa.

Buone osservazioni!
G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!