Luna & Co. per i prossimi giorni

Il titolo già ci fa immaginare l’argomentazione di cui parleremo in questo articolo, ovvero il fatto che da domani avremo nuovamente una falce di Luna crescente a tenere compagnia alle nostre serate. E non solo.
La prima occasione è prevista proprio per domani sera, non molto tempo dopo il tramonto, per una vera e propria ‘sfida d’osservazione’!
Come possiamo infatti osservare dall’immagine qui sopra allegata (realizzata con il software Stellarium) un quasi impercettibile falcetto di Luna sarà insieme ai pianeti Mercurio e Marte bassi all’orizzonte occidentale. Invisibili ad occhio nudo, a causa della luce solare ancora presente, saranno una sfida da rintracciare con un binocolo, che consiglio come strumento primario per l’osservazione di questa congiunzione tripla. Naturalmente, iniziate le osservazioni DOPO che il Sole sarà tramontato, per evitare problemi ai vostri occhi. 
La mappa è riferita alle 20:30 circa, orario dal quale si avranno 20/30 minuti al massimo per tentare di rintracciare la debole falce lunare, insieme al pianeta più interno del Sistema Solare e il pianeta rosso, nostro vicino.

Una piccola nota riguardo Mercurio: in questi giorni sta iniziando nuovamente il suo periodo di visibilità serale, dopo il tramonto, che andrà a culminare il 6 Maggio 2015, con il pianeta alto di circa 12 gradi sull’orizzonte. Quindi, oltre a Venere, anche lui sarà osservabile lungo l’orizzonte occidentale del nostro cielo e inoltre, questa sarà la sua migliore apparizione post-tramonto per tutto il 2015 per noi osservatori dell’emisfero settentrionale, quindi è un appuntamento da ricordare. In particolar modo il 29 Aprile, quando sarà vicino alle Pleiadi.
Con il passare dei giorni la Luna continuerà il suo classico cammino, e alle 21:00 del 21 Aprile 2015 la ritroveremo come in questa immagine (realizzata con il software Stellarium).
La Luna sarà nei pressi dell’ammasso aperto delle Iadi, nel Toro, e molto vicina alla stella Aldebaran, ed a qualche grado dal brillante pianeta Venere. Tra tutti questi oggetti, e le vicine Pleiadi, lo spettacolo sarà più che garantito in caso di cieli sereni ad occidente. Ma potrete naturalmente osservare il nostro satellite naturale anche il giorno prima, quando si troverà a metà strada tra Venere e la coppia Marte/Mercurio.
Inoltre, in conclusione, anche la Stazione Spaziale Internazionale ISS farà ‘visita’ a questa stupenda vista nel cielo. In particolare nei transiti dei giorni 21 e 22 Aprile, rispettivamente alle 21:42 e alle 20:47 circa, la ISS transiterà molto vicina a questi oggetti celesti. La vista migliore sarà riservata al centro Italia, ma anche il resto della nazione potrà goderne. Nell’immagine qui sotto (© Heavens-Above) possiamo vedere la traccia dei due transiti.
Buone osservazioni a tutti!
G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!