LIVE – Atterraggio del lander Philae sulla Cometa 67/P

Un aggiornamento finale della situazione del lander Philae sulla superficie della cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko.

Il lander è atterrato con successo sulla cometa, probabilmente rimbalzando una volta a causa dell’assenza della propulsione dal motore che non si è attivato per un malfunzionamento. In un primo momento sembrava tutto nominale, invece successivi studi della telemetria hanno mostrato che i due arpioni (illustrati sempre in questo post, basta scorrerlo per trovarli) non sono stati sparati come avrebbero dovuto.

Philae è quindi semplicemente ancorato alla superficie tramite le tre viti fissate alle tre estremità del treppiede di stabilizzazione, ma probabilmente non saranno sufficienti per tenerla salda come da previsione. Quindi si stanno cercando soluzioni e procedure, come se tentare di sparare nuovamente gli arpioni (con il rischio che però il contraccolpo faccia ‘decollare’ di nuovo il lander) oppure se procedere in questo modo rinunciando ad alcuni esperimenti o realizzandoli parzialmente.

Comunque, nonostante queste difficoltà, siamo atterrati su una cometa! Per la prima volta nella storia dell’uomo, e questo è già un risultato davvero enorme!!

Concludiamo qui il LIVE, sperando che sia stato esaustivo e chiaro per tutti. Seguite il canale Twitter e lo stream di Facebook per avere successivi aggiornamenti che sicuramente arriveranno nei prossimi tempi.

Grazie a tutti e congratulazioni al team di missione!
G. Petricca


Ecco la localizzazione del sito di atterraggio da una immagine grandangolare a quella dettagliata presa da Philae poco prima dell’atterraggio.


Una nuova foto dal lander Philae qualche secondo prima dell’arrivo sul suolo della cometa!


Immagine ripresa da Philae durante la discesa, ad opera dello strumento ROLIS (ROsetta Lander Imaging System) a circa 3 Km dalla superficie della cometa!


Aggiornamento: Le viti di stabilizzazione alle tre estremità del treppiede di sostegno del lander sono in posizione e fissate, quindi abbiamo almeno un minimo di stabilità. Tuttavia gli arpioni di ancoraggio principale non sono stati sparati e questo può costituire un problema serio.

A breve dovrebbero arrivare le prime immagini dalla superficie!


Attenzione!! I dati in arrivo indicano che le ancore non sono state sparate, quindi c’è un possibile problema. In attesa di ulteriori informazioni al riguardo.

La telemetria sembra indicare che il lander Philae si muova. Non è un buon segno ma attendiamo conferme. Inoltre sembra che il segnale dal lander non sia stabile. Si conducono studi anche su questo fattore.


In qualche minuto, le camere di ripresa del lander Philae inizieranno a scattare le prime foto pano della superficie!

Arpioni sparati, consolidati e cavi ritirati. Philae è saldamente sulla superficie della 67/P Churyumov-Gerasimenko!


Segnale dalla superficie!

Philae è atterrato sulla cometa #67/P! Un grandioso risultato!!!



Meno di 10 minuti all’apertura della finestra di arrivo dei segnali da Rosetta riguardo le sorti di Philae!

Dita incrociate!


La foto di Philae ripresa da Rosetta riorientata e leggermente elaborata! Supenda!


La finestra nominale di atterraggio si apre ora per Philae!
Rimaniamo in attesa della conferma che arriverà via trasmissione per Rosetta tra circa 28 minuti (+- 10 minuti)!


T-10 MIN all’atterraggio di Philae sulla cometa 67/P! Sono momenti di tensione e nervosismo, ma per ora è tutto nominale!

Il lander sembra ruotare lievemente su se stesso, ma non dovrebbe causare problemi. La preoccupazione rimane sul piccolo motore che sembra essere non funzionante e che avrebbe aiutato la sonda a rimanere posata sulla superficie prima dell’ancoraggio, senza rimbalzare. Rimaniamo in attesa di conferme.


Ora lo strumento ROLIS (Rosetta Lander Imaging System) dovrebbe essere attivo per fotografare il punto di atterraggio. Ecco una immagine tradotta da me con tutte le strumentazioni e le loro funzioni.


A bordo del lander  dovrebbe essersi attivata automaticamente! Circa 30 minuti all’atterraggio sulla cometa con la conferma dello stesso che ricordo sarà intorno alle 17 ora Italiana.


Una stupenda immagine di Philae ripreso dalla sonda Rosetta e diretto alla 67/P! Fantastica!


Ecco il sistema di lancio degli arpioni di Philae. Il lander ne ha due posti direttamente sotto di esso, pronti a sparare non appena si avvicinerà alla superficie della cometa.


Primissima immagine di Philae, scattata verso la sonda ‘nave madre’ Rosetta appena dopo lo sgancio con il Sole sullo sfondo! Davvero stupenda!


Philae‬ ha degli arpioni per ancorarsi alla cometa e calarsi fino alla sua superficie, e far si che il suo arrivo sia il più controllato possibile. Eccone uno identico a quelli a bordo del piccolo lander.


Quanto è grande la cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko? Una utile sovrapposizione è stata creata dall’ESA così come da tanti altri organismi mondiali con molte città del pianeta, per dare una dimensione corretta alle cose.

Eccola quindi a confronto con la nostra capitale, Roma, il che fa apprezzare ancora di più quanto sia grande questo oggetto celeste.


Prima telemetria diretta da Philae, dopo che il contatto con il lander e la sonda Rosetta è stato ristabilito. Corrente della strumentazione e delle batterie. Tutto nominale e secondo i valori previsti.


Contatto ristabilito dopo le programmate due ore di interruzione!
La telemetria dalla sonda Rosetta e dal lander Philae sono online e trasmettono. Per chi era nella sala controllo, come anche per chi guardava, sono stati momenti di nervosismo e tensione!

Abbiamo il downlink dal lander, che ci permetterà di ricevere dati e immagini dallo stesso.


Se avete perso la prima ora del LIVE con il momento del distacco di Philae dalla sonda Rosetta, ecco grazie a Coelum Astronomia il video dello stesso!


Ora, come previsto dal programma, abbiamo circa un’ora e mezza di pausa tra le comunicazioni. Il nuovo contatto con il lander Philae dovrebbe avvenire intorno alle 11:53 ora Italiana.

Nel frattempo, la telemetria conferma che radar di discesa è attivo e funzionante. Anche la camera di ripresa dovrebbe aver scattato fotografie appena dopo il distacco, che verranno postate appena disponibili, come sempre.

Ancora buona fortuna piccolo lander!


Separazione del lander Philae dalla sonda Rosetta avvenuta con successo! La prima fase è completa con la telemetria che lo conferma.

In attesa delle prime foto dopo la separazione.


Il lander Philae aprirà le sue ‘gambe’ di atterraggio appena dopo la separazione, e poco più tardi la sonda Rosetta effettuerà una nuova accensione dei suoi motori per spostarsi nella sua orbita di rilevazione e studio originale.

Una curiosità: lo strumento MUPUS a bordo del lander ha rilevato che la temperatura sulla superficie della cometa è di ben –148°C!

Rimaniamo in attesa della conferma della separazione.


La separazione del lander Philae da Rosetta dovrebbe essere avvenuta ora! Conferma alle 10 Italiane.
Seguendo questo piccolo schema di missione siamo ora nel secondo punto, indicato con ‘Philae Separation, Rosetta Post Separation Manouvre‘.


Meno di 5 minuti al distacco del lander Philae dalla sonda Rosetta!
La conferma dell’avvenuto evento arriverà sulla ‪Terra‬ intorno alle 10 ora Italiana.

Buona fortuna Philae!


Durante la notte abbiamo avuto quattro checkpoints GO – NOGO per il rilascio definitivo di Philae e la sua approvazione per la discesa. Tutti sono stati dichiarati GO, anche per l’ultima condizione dove è stato rilevato un problema che probabilmente renderà il tutto ancora più difficile.

Infatti il piccolo motore che doveva servire a bilanciare la controspinta del lancio degli arpioni, ad aiutare gli stessi a ‘tirare giù’ il lander verso la superficie e ad evitare che il lander stesso rimbalzi una volta arrivato, sembra non essere attivo e rispondere ai comandi. Questo renderà il tutto ancora più difficile, ma i tecnici di missione hanno comunque dato il GO analizzando tutti i pro e i contro, e decidendo che il tentativo può lo stesso essere effettuato.


Benvenuti a questo nuovo evento LIVE che si occuperà di coprire tutti gli avvenimenti che accadranno tra il distacco del lander Philae dalla sonda Rosetta fino al suo arrivo sulla superficie della cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko.

La separazione dovrebbe avvenire alle ore 9:35 Italiane, mentre per l’atterraggio vero e proprio dovremmo riceverne conferma intorno alle 17:00 ora Italiana. Sarà una manovra decisamente complessa, con il lander che arrivato alla distanza prevista dalla superficie sparerà due arpioni che si conficcheranno nel suolo e lo aiuteranno nello stadio finale della discesa. Quando le gambe di sostegno toccheranno la cometa, le stesse si ancoreranno saldamente alla stessa tramite delle viti appositamente studiate

Questa una prima timeline degli studi scientifici che saranno già possibili durante questo periodo di tempo.

Augurando buona fortuna a Philae, a Rosetta e a tutte le persone coinvolte in questa lunga missione!

G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!