Tre Congiunzioni in tre giorni!

Come da titolo, dal 5 al 7 Luglio compresi avremo a che fare con tre congiunzioni nel cielo serale e notturno. Due riguarderanno la Luna e dei pianeti (nel particolare Marte e Saturno) mentre un’altra sarà tra due pianeti minori del nostro Sistema Solare, Cerere e Vesta. Insomma, una settimana piena!

La prima sarà quella tra Cerere e Vesta, il 5 Luglio, dove i due oggetti saranno a circa 10 primi d’arco l’uno dall’altro, dalla nostra prospettiva di osservazione! Una congiunzione del genere tra i due avverrà nuovamente solo nel 2081(!) quindi meglio approfittarne. Purtroppo, non saranno visibili ad occhio nudo, date le loro ridotte dimensioni e la conseguente bassa luminosità nel cielo, ma saranno facilmente rintracciabili anche con un semplice binocolo, sotto cieli bui.

Nella mappa qui sopra (©Stellarium) ho riprodotto la situazione che si potrà vedere nella tarda serata del 5. La congiunzione avverrà nella costellazione della Vergine. Come punto di riferimento prendete il pianeta Marte, o la stella Spica (uno rossiccio e l’altra azzurrina) e salite in verticale fino ad incontrare la stella zeta Virginis. Poco sotto questa, come vedete dalla carta stellare, ecco i due puntini di Cerere e Vesta, rispettivamente di magnitudine +7.1 e +8.4.

Il giorno seguente, 6 Luglio, avremo invece a che fare con la congiunzione tra la Luna e Marte! Un classico degli ultimi mesi, ma che è sempre molto bello da osservare! Ecco qui di seguito, la mappa relativa.

La Luna sarà al primo quarto, quindi piena per metà faccia visibile dalla Terra. Molti i dettagli sulla sua superficie apprezzabili anche con semplici strumenti come binocoli o piccoli telescopi. Marte (e poco distante Spica) saranno le sue compagne per tutta la durata della sera.

In conclusione, il 7 Luglio, la Luna sarà invece vicina al Signore degli Anelli Saturno e alla stella doppia Zubenelgenubi, nella Bilancia.

Saranno tre congiunzioni abbastanza strette, e che quindi risulteranno ancora più belle da osservare sia ad occhio nudo che con strumenti astronomici! Ricordate ancora, la prima tra Cerere e Vesta non sarà così stretta da qui fino al 2081, quindi se il cielo è sereno sopra le vostre teste, approfittatene!

Buone osservazioni a tutti, per questa tre giorni astronomica!
G. Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /misc/30/341/677/034/7/user/web/astropratica.space/wordpress/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1107
error: Content is protected !!