Osservare Saturno, il momento migliore per il 2014!

L’opposizione del Signore degli Anelli è passata da qualche giorno (e in molte località Italiane e mondiali è stata celebrata con la notte di osservazione del pianeta), precisamente il 10 Maggio. Ma il momento migliore per osservare Saturno non è affatto passato! Anzi, avremo ancora qualche settimana di osservazioni ottimali, con il pianeta che raggiunge la massima elevazione nel cielo tra la mezzanotte e la prima ora del nuovo giorno.

Oggi, 14 Maggio, sarà molto facile riconoscerlo, e molto difficile allo stesso tempo. Questo perchè la Luna piena sarà immediatamente individuabile nel cielo, e Saturno sarà proprio vicino ad essa. Ma, per questa ragione, lo stesso sarà ingolfato nella luce intensa del nostro satellite, e quindi bisognerà fare caso al piccolo punto che è per trovarlo. Tuttavia non disperate, con il passare dei giorni, la Luna sarà sempre meno piena e sempre più lontana, quindi basterà aspettare.

(Credit & Copyright: Andrea Vanoni – GAM)

Nella foto sopra possiamo vedere una ottima immagine del pianeta ripresa dal Nord Italia, una decina di giorni prima dell’opposizione. Questa è ovviamente ottenuta con strumentazioni ed esperienza, ma anche con medi telescopi possiamo apprezzare molti dettagli!
Partiamo però dal come rintracciarlo.

Questa mappa stellare che potete vedere poco sotto è stata calcolata per questo weekend, ma potrete prenderla come riferimento per rintracciare il pianeta anche tra un mese (non nelle coordinate ovviamente). Saturno si trova nella costellazione della Bilancia, e vi rimarrà per quasi tutto l’anno. Il pianeta si sta avviando verso l’afelio della sua orbita (punto più lontano dal Sole) che avverrà nel 2018, quindi è un po’ più lontano e un po’ più piccolo rispetto a quello che abbiamo visto lo scorso anno e in quelli passati.

(Credit & Copyright: Stellarium)
Saturno è il secondo gigante gassoso sia per ordine di distanza dal Sole sia per grandezza, dopo Giove. I suoi anelli però, come possiamo apprezzare dalla foto in apertura, sono qualcosa che lo rende unico! Altri giganti hanno dei sistemi di anelli, ma nessuno come quelli di Saturno, e lo rendono facilmente individuabile anche a bassi ingrandimenti.
Se osserviamo con un binocolo da 10x in su, puntando qualsiasi altro oggetto vedremmo un qualcosa di puntiforme. Se puntiamo Saturno invece, anche con piccoli strumenti, potremo notare una forma oblunga e ovale, a causa degli stessi anelli.
Invece, con piccoli telescopi riusciremo ad intuire la forma sferica del pianeta, e vedremo quando le condizioni del cielo sono buone, qualche dettaglio in più degli anelli. Non molto, ma comunque sempre una vista affascinante, specie se è la prima volta che lo si osserva.
Con telescopi di media grandezza, diciamo di poterci sentire appagati. In buone condizioni si riescono facilmente a distinguere le due separazioni maggiori tra gli anelli stessi e tra gli anelli e il pianeta: per la prima sto parlando della Divisione di Cassini, evidente nella prima foto, che è il grande spazio riconoscibile a circa un terzo della dimensione degli anelli.
E, data l’inclinazione degli stessi per ogni anno che passa, dal nostro punto di vista, saranno ben osservabili e apprezzabili. Se avete con voi un buon telescopio e anche un semplice cellulare di fascia medio/alta, provate a scattare qualche immagine, rimarrete sicuramente sorpresi del risultato! Se avete poi una attrezzatura per astrofotografia be, allora dateci dentro!
Il pianeta sarà ancora in ottima posizione per osservazioni e fotografie per le settimane e i mesi a seguire, almeno fino alla fine di Giugno/inizio di Luglio. Quindi potete pianificare con calma tutte le vostre sessioni di osservazione, e nel caso, organizzare serate con amici per mostrare anche a loro questa meraviglia assoluta del nostro Sistema Solare!
Concludo con una fotografia presa dalla sonda Cassini, in orbita al pianeta da molti anni, e che ci ha regalato innumerevoli immagini stupende come questa.
(Credit & Copyright: Cassini Imaging Team)
Buone osservazioni!
Giuseppe Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!